fbpx

Mi fanno sempre un po’ sorridere le pagine “chi sono” sui siti web come questo perché si esprimono in terza persona, anche se sono tipicamente scritte dal proprietario del sito.

Quindi, per quanto io voglia tentare di sembrare più affascinante e carismatico di quanto non sia in realtà, invece di scrivere di me stesso in terza persona, ho deciso di scrivere questa pagina come se fosse una lettera a un amico, dal momento che è questo lo spirito che mi anima nel mio lavoro.

Ebbene, mi chiamo Federico, ho 43 anni, avvocato, vivo a Roma con la mia compagna e il nostro cucciolo.

Immagino che non sia questo il genere di cose che vuoi sapere per “valutarmi” giusto?

Probabilmente, infatti, ti starai chiedendo, questo ragazzo vale il mio tempo e la mia attenzione?

E allora sappi che posso parlarti di ristrutturazione innanzitutto perchè sono un avvocato che di ristrutturazioni si occupa, ma anche perchè in 10 anni ho ristrutturato due volte.

La prima volta è stata nel 2008, quando con la mia compagna abbiamo acquistato la nostra prima casetta.

In quell’occasione, complice l’inesperienza e la gioventù, ho commesso diversi errori: non ho fatto preparare un vero progetto di ristrutturazione, ho scelto superficialmente l’impresa edile, non mi sono tutelato con un contratto efficace, non sono stato presente in cantiere per controllare l’andamento dei lavori (facendo l’avvocato e lavorando tutto il giorno non avevo tempo di farlo) e tanto altro ancora.

Solo dopo essere entrati in casa ed averla cominciata a vivere ci siamo resi conto delle “magagne” ed è stato molto frustrante.

Parecchi soldi spesi, tante aspettative su come sarebbe stata la nostra casa e alla fine abbiamo dovuto fare i conti con la realtà: una ristrutturazione scadente, penosa, stressante e che nel corso del tempo ci ha procurato una emorragia di soldi extra e tanta frustrazione.

Questa cosa ha avuto serie ripercussione nella mia vita: ha creato tensione con la mia compagnia, la quale aveva fatto affidamento sulle mie scelte; ha creato tensione con i miei genitori, che mi avevano aiutato economicamente con i costi e ora mi rimproveravano di non essere stato sufficientemente accorto; mi metteva in imbarazzo con i miei amici.

L’anno successivo, nel 2009, – sarà stato per il karma – grazie a qualche fortuito incontro professionale, ho cominciato a dedicarmi al mondo degli Appalti Privati.

Sono diventato fiduciario di alcune Società edili, ho assistito Condomini nella negoziazione di contratti di appalto e nei contenziosi legali, ho assistito e rappresentato molti Clienti privati.

Tutta l’esperienza fatta in un decennio, è stata determinante quando, nel 2018, ho ristrutturato la nostra nuova casa.

In questa occasione le cose sono andate in maniera molto diversa:

avevo scelto il professionista giusto, avevo selezionato una ditta seria e competente e mi ero preparato un contratto di appalto blindato che mi ha aiutato a mantenere il pieno controllo della ristrutturazione, evitando brutte sorprese o costi inattesi, sicché tutto è stato fatto bene e nei giusti tempi.

Avevo finalmente realizzato la casa dei nostri sogni, esattamente come l’avevamo immaginata; la casa di cui andare fiero con la mia compagnia, con la mia famiglia, con i miei amici e con i miei colleghi.

Ho compreso, inoltre, l’importanza di scegliere la giusta SQUADRA:

  • l’architetto specializzato in ristrutturazione di interni cui affidare la redazione del Progetto e la Direzione lavori;
  • la ditta appaltatrice seria, competente, solida e con una lunga storia professionale alle spalle cui affidare i lavori;
  • l’avvocato cui affidare la tutela legale (in quel caso l’avvocato ovviamente ero io stesso J).

Oggi, aiuto chi ristruttura casa ad assicurarsi lavori ben eseguiti, nei tempi stabiliti, senza costi imprevisti e lo faccio attraverso un metodo collaudato di lavoro che ho ribattezzato “APPALTO SICURO.

Grazie per aver letto questa pagina e mettiamoci a lavoro!

Federico